«
»
Minerva Web
Bimestrale della Biblioteca 'Giovanni Spadolini'
A cura del Settore orientamento e informazioni bibliografiche
n. 52 (Nuova Serie), agosto 2019

Il Senato al Salone del libro di Torino, 9-13 maggio 2019

L'Aula del Senato nel Salone internazionale del libro di Torino: questa suggestiva immagine, immortalata sul maxischermo dello stand istituzionale ma soprattutto evocativa della costante attività di informazione e di avvicinamento ai cittadini svolta dai servizi parlamentari, racchiude il senso della ormai consueta presenza del Senato della Repubblica nella principale fiera libraria italiana, giunta nel 2019 alla 32ma edizione.

Quest'anno il tema del Salone del libro era "Il gioco del mondo", a indicare (evocando uno dei più noti titoli dello scrittore argentino Julio Cortázar) la capacità della cultura, anche attraverso la lettura, di superare confini e barriere.

Come nelle recenti edizioni del Salone, il Senato ha allestito il proprio stand insieme al Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca: una collaborazione particolarmente significativa che rafforza l'impegno del Senato nella formazione e nell'approfondimento della conoscenza delle Istituzioni.

Al Salone, lo spazio Senato-MIUR - una vera e propria arena multimediale - ha accolto centinaia di studenti con i loro docenti, dalle scuole primarie alle superiori, alcuni di loro protagonisti, grazie agli insegnanti, di una "caccia al tesoro" dove i "tesori" erano la Costituzione della Repubblica italiana e la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Novità di quest'anno una dimostrazione pratica del funzionamento della macchina stenografica Michela, tuttora in uso per la resocontazione dei dibattiti parlamentari; sono state inoltre ospitate, e accolte da senatori di vari gruppi parlamentari, alcune classi vincitrici di concorsi banditi dal Senato per le scuole.

Anche durante tutto l'anno, l'Ufficio comunicazione istituzionale del Senato svolge abitualmente incontri formativi con le scuole in visita a Palazzo Madama e cura iniziative volte a sensibilizzare gli studenti per avvicinarli alle Istituzioni. Si comincia dalle scuole primarie con "Vorrei una legge che...", che premia una proposta di legge elaborata da bambini dell'ultimo anno delle elementari; alle scuole secondarie di primo grado è invece riservato "Testimoni dei diritti", che propone ai giovani studenti di cimentarsi con la conoscenza e la promozione della Dichiarazione Universale dei diritti umani; infine, si rivolgono ai più grandi delle scuole secondarie di secondo grado i concorsi "Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione", in collaborazione con il MIUR e con la Camera dei deputati, e "Un giorno in Senato", nel quale si chiede ai ragazzi di elaborare un disegno di legge e di simularne la discussione.

Queste ed altre attività sono puntualmente documentate sul sito "Senato Ragazzi: il Senato per i giovani", che di recente ha rinnovato le proprie pagine web. (Della precedente edizione del sito avevamo parlato in un vecchio numero di MinervaWeb, n. 25 - ottobre 2009; alla nuova veste dedichiamo invece un breve articolo in questo stesso numero).

Il Senato era presente al Salone del libro di Torino anche come editore: oltre a distribuire gratuitamente materiali divulgativi e pubblicazioni istituzionali, tra cui l'edizione della Costituzione italiana nel testo vigente e nella riproduzione del documento firmato nel 1947 a Palazzo Giustiniani, i molti interessati hanno avuto la possibilità di acquistare titoli tratti dal catalogo delle edizioni del Senato.

Per un approfondimento sulle giornate torinesi si rinvia alla notizia riepilogativa Il Senato al Salone del Libro di Torino 2019, pubblicata a chiusura della manifestazione sul sito Senato Ragazzi.

Archivio Newsletter

FINE PAGINA

vai a inizio pagina