«
»
Minerva Web
Bimestrale della Biblioteca 'Giovanni Spadolini'
A cura del Settore orientamento e informazioni bibliografiche
n. 52 (Nuova Serie), agosto 2019

La Biblioteca Beato Pio IX della Pontificia Università Lateranense

BibliotecaRingraziamo la Dott.ssa Letizia D'Ambrosio, Addetta alla classificazione e catalogazione della Biblioteca Beato Pio IX, per averci inviato il presente contributo.

*****************

La storia della Pontificia Università Lateranense ha origine nel 1773, quando Papa Clemente XIV affidò le Facoltà di Teologia e di Filosofia del Collegio Romano al Clero della diocesi di Roma; nel 1824 Papa Leone XII trasferì la sede nel Palazzo di Sant'Apollinare dove, nel 1853, Pio IX fondò le Facoltà di Diritto Canonico e di Diritto Civile e il Pontificio Istituto Utriusque Iuris: il nuovo istituto assunse il nome di Ateneo del Pontificio Seminario Romano.

L'attuale collocazione presso la Basilica di San Giovanni in Laterano fu assegnata da Papa Pio XI e nel 1958 Pio XII vi istituì il Pontificio Istituto Pastorale, successivamente dedicato alla prima Enciclica di Giovanni Paolo II, Redemptor Hominis. L'anno successivo Giovanni XXIII volle cambiarne la denominazione: da Ateneo divenne Pontificia Università Lateranense.

La Pontificia Università Lateranense è un centro di studio di scienze ecclesiastiche che conferisce gradi accademici secondo la Costituzione Apostolica Sapientia Christiana, e si compone di 4 facoltà (Teologia, Filosofia, Diritto civile e Diritto Canonico), 2 istituti (Institutum Utriusque Iuris e Istituto Pastorale Redemptor Hominis) e un Centro alti studi, ed ha sedi e collegamenti in diversi Paesi.

La biblioteca è conosciuta anche con il nome di Biblioteca Pia: nel 1853, infatti, Papa Pio IX fece costruire la biblioteca e i due piani superiori nel Palazzo di Sant'Apollinare, all'epoca sede dell'ateneo. Trasferita, in seguito, nel nuovo edificio voluto da Pio XI, la Biblioteca Pia venne a formare il nucleo centrale delle collezioni della biblioteca della Pontificia Università Lateranense.

L'attuale struttura, inaugurata da Papa Benedetto XVI il 21 ottobre 2006 ed insignita nel 2009 del prestigioso Premio Nazionale IN/ARCH-ANCE per un Intervento di Nuova Costruzione, ha il suo fulcro nella moderna sala di lettura intitolata a Giovanni Paolo II. Essa, snodandosi verso l'alto con i suoi sette piani, mette a disposizione degli utenti le raccolte di maggior interesse suddivise in sei grandi aree tematiche: opere di consultazione generale; filosofia e storia; religione; diritto canonico; diritto civile e internazionale; riviste correnti.

Il patrimonio, costituito da 500.000 documenti, più di 650 titoli di riviste correnti ed un cospicuo numero di banche dati ed e-books, include diversi fondi librari antichi e moderni di notevole qualità: ai libri donati da Gregorio XIII ed a quelli provenienti per volontà di Pio IX dalla biblioteca dei Padri Geronimiani in seguito alla chiusura del monastero dei SS. Bonifacio e Alessio all'Aventino si aggiunsero nel corso dei secoli i libri appartenenti a lasciti e donazioni dei suoi numerosi professori ed ex alunni. Tra questi, si ricordano i fondi dei Cardinali Della Volpe, Tonti e Pompilj, dei Rettori Pio Paschini e Pietro Rossano, dei professori Maccarrone, Giannini, Venturi, Ciprotti, Gelio, Tosato, Seidl, e, più recentemente, di Oriana Fallaci, Emilio Rossi, Sisto Dalla Palma e Ovidio Capitani.

Già membro della rete URBS (Unione Romana Biblioteche Scientifiche), dal 26 febbraio 2007 la Biblioteca fa parte della rete URBE (Unione Romana Biblioteche Ecclesiastiche), progetto di valorizzazione della rete e dei cataloghi delle Pontificie Università ed Istituzioni equiparate.

L'accesso alla biblioteca è consentito, oltre che agli studenti dell'Università, con tessera a pagamento ai visitatori autorizzati in seguito ad esplicita richiesta di ammissione indirizzata alla Accettazione della Biblioteca, come specificato nel Regolamento.

Il prestito è riservato a docenti e studenti dell'Università. Sono disponibili per gli utenti postazioni informatizzate per la consultazione del catalogo e servizi di fotocopiatura self service; la biblioteca fornisce inoltre un servizio di riproduzione anche da remoto. È possibile, per un primo orientamento, prenotare una visita guidata.

***************

Indirizzi e recapiti:

Piazza San Giovanni in Laterano, 4 - 00184 Roma

tel.: 06 69895609

Fax: 06 69886107

E-mail: mailto:biblioteca@pul.it

Sito web: http://www.pul.it/info-generali/

Archivio Newsletter

FINE PAGINA

vai a inizio pagina